Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Percorsi enogastronomici

Attraverso le “STRADE DEL VINO E DEI SAPORI” si può conoscere il Trentino in modo diverso, seguendo percorsi geografici ed enogastronomici. Sono sette le Strade esistenti.

La "Strada del vino e dei sapori di Trento - Città di Concilio", con le sue colline rigate di vitigni che si rincorrono lungo il fiume Adige insieme a meleti, boschi e coltivazioni particolari come gli asparagi di Romagnano e i piccoli frutti di Sardagna, offre un paesaggio dolce dove si può apprezzare lo spumante Trento D.O.C. metodo classico, bollicine di assoluta qualità che hanno consentito al Trentino di essere la zona d’elite della spumantistica nazionale.

La Piana Rotaliana si stende nei dintorni di Trento verso nord e forma un’ansa di origine alluvionale fra le più fertili del territorio in cui si snoda la "Strada del Vino e dei Sapori della Piana Rotaliana". Il fiume Adige la costeggia per il lungo e, come annotava Goethe nel suo celebre “Viaggio in Italia”, prende ad avere “un corso tranquillo”, circondato da pendii con “colline pergolati d’uva, granone, gelsi, mele, pere, cotogne, noci”: un vero giardino in mezzo alle montagne!
Paesi come Mezzocorona e Mezzolombardo portano ancora nel nome la loro caratteristica di terre divise fra i conti del Tirolo e i principi vescovi trentini, ma oggi sono tutti accomunati dal prodotto simbolo della zona, il Teroldego rotaliano D.O.C., vino rosso e vigoroso, che fra le sue note profumate e sapide conserva la memoria storica di questa zona. Un altro prodotto rappresentativo di questa terra è l’Asparago di Zambana.
Sempre a San Michele all’Adige ha sede il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, che raccoglie attraverso un’accurata raccolta etnografica, l’antica e più recente memoria del popolo trentino.

Nel Trentino nord-occidentale è invece protagonista la mela con “Strada della mela e dei sapori delle valli di Non e Sole”.Infinite distese di meleti conferiscono a questo territorio un fascino unico. La proposta enogastronomica si arricchisce di formaggi come il Trentingrana, il Casolèt, ma anche ortaggi e saporiti insaccati.

La "Strada del Vino e dei Sapori Colline Avisiane, Faedo, Valle di Cembra" con i vigneti di Müller Thurgau, coltivato fino a settecento metri d’altitudine e che nella Valle di Cembra ha trovato il suo habitat naturale. Ma altri sono i fiori all’occhiello di questa Strada: il profumato Trentino D.O.C. Nosiola, il più antico vitigno bianco autoctono del Trentino, o il Trentino D.O.C. Chardonnay, ottima base per lo spumante Trento D.O.C. Metodo Classico. Accanto alla produzione enologica, per cui non si può dimenticare la grappa, che nei masi di Faver, Pressano e Segonzano è un’arte antica, rilevante è la presenza di salumi tipici: dalla lucanica secca alla carne salada.

La “Strada del vino e dei sapori della Vallagarina”, è un tracciato di oltre 200 chilometri per scoprire vigneti e campi coltivati, in un itinerario tra storia, arte e agricoltura. Prodotto principe di questa area è il Marzemino, vino rosso autoctono. Ma anche il Marrone di Castione, gli ortaggi biologici della Val di Gresta e i formaggi prodotti nella malghe sull’Altipiano di Brentonico.

La "Strada del Vino e dei Sapori dal Lago di Garda alle Dolomiti di Brenta" stretta tra il Lago di Garda e le dolomiti è sicuramente la più estesa. Si parte dal lago dove si produce l’olio extravergine d’oliva del Garda trentino Dop. E poi frutti ed ortaggi come la susina di Dro e il broccolo di Torbole e Santa Massenza.

Immancabile il vino con la coltivazione del bianco autoctono Nosiola, da cui si ricava anche il pregiato Vino Santo Trentino. E ancora la carne salada e la ciuìga.
Proseguendo verso le Dolomiti del Brenta è la volta della Spressa della Giudicarie Dop. Accanto alla produzione enogastronomica non mancano siti termali, spazi dove praticare sport e testimonianze storiche come chiese e castelli.

La “Strada dei formaggi delle Dolomiti” è stata pensata per congiungere i luoghi della produzione casearia d’alta quota, attraversando una delle porzioni più belle del Trentino.
Conosciamo così la Valle di Fassa, culla del patrimonio storico e culturale ladino, con formaggi come lo Spretz Tsaorì, in ladino “pressato saporito”, meglio noto come Puzzone di Moena.
La storia della vicina Val di Fiemme è da sempre collegata al Parco Naturale di Paneveggio - Pale di San Martino che ne tutela e valorizza le caratteristiche naturali e ambientali della zona. Qui nascono noti formaggi come il Dolomiti, ma anche rinomati come il Caprino di Cavalese, le ricotte fresche e affumicate.
Attraversiamo il Passo Rolle e siamo nel Primiero: nei Nostrani, nelle ricotte, nella Tosèla e perfino nel burro, tutto il sapore delle malghe di montagna, che ancora producono i formaggi come un tempo.

MELE
la mela della valle di Non è l’unica D.O.P. italiana. Curioso ed interessante il nuovo punto Melinda a Segno. Potrete scoprire proprio tutto sul mondo della mela magari anche acquistandone direttamente. www.melinda.it

FRUTTI DI BOSCO
negli anni cinquanta ebbe inizio la coltivazione dei frutti di bosco che fino ad allora crescevano spontanei e venivano raccolti solo occasionalmente. Le coltivazioni più rappresentative sono quelle di fragoline, mirtillo, ribes e mora. Presso il punto di raccolta e di vendita della Valsugana troverete prodotti di ogni tipo legati a questo tipo di raccolta. www.santorsola.com

ASPARAGI
famosi gli asparagi di Zambana, coltivati già dal 1812 nelle golene lungo l’asta del fiume Adige. Se ne producono circa 150 quintali l’anno. www.comunezambana.it
 
Percorsi enogastronomici
Percorsi enogastronomici
Percorsi enogastronomici
 
 

 


 
News
 
 
 
3Buoni motivi
 
 
 

 
 
 
 
  • Sport Hotel Panorama
  • Via Carletti, 6
  • Fai della Paganella
  • T 0461 583134
  • F 0461 583234
  • Part. IVA IT01928820222
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing